Scuola di scrittura creativa

“Nei pressi del Circolo Pickwick”



La prima Scuola biennale di scrittura dedicata allo studio e alla pratica della scrittura creativa o espressiva, rivolta al grande pubblico di aspiranti scrittori del nostro territorio. Nasce nel 2015 a Potenza a cura della Smartform, in collaborazione con Ermes Libraria, e sotto la direzione tecnica e artistica della scrittrice e pubblicista, Dott.ssa Lorenza Colicigno.

"Nei pressi del circolo Pickwick" c'è un luogo dove si costruiscono racconti, poesie, piccoli capolavori di spontaneità e di tecnica insieme, scoprendo come sia piacevole giocare con la sostanza fonica e grafica della parola. Cominciamo a costruire il nostro primo racconto, a partire dalla classica paura del foglio bianco. Cerchiamo e fissiamo un punto sulla nostra pagina bianca, andiamo intanto con l'immaginazione ad un punto dell'orizzonte. Tiriamo una linea immaginaria e lungo questa disponiamo le parole che ci vengono in mente...Un attimo di pausa...poi lasciamo libera la nostra penna di incrociare le nere parole con gli spazi bianchi...È nata così la nostra prima storia.

Lorenza Colicigno con Anna Sammartino, Elda Rizzitelli e Bartolomeo Telesca

• LA SCUOLA:
La scuola intende erogare una formazione distribuita nell’arco di due anni, ponendo le basi per una continuità didattica e incoraggiando la conoscenza e il confronto con la migliore produzione letteraria contemporanea (incontri con gli autori che si terranno presso la libreria Ermes, mentre la sede dei corsi sarà quella della Smartform).

Per ogni anno di attività formativa, la Scuola prevederà lo sviluppo di più corsi:

1. Scrittura poetica (poesia lirica, poema, satira);
2. Scrittura narrativa (fiaba, racconto, romanzo);
3. Scrittura teatrale (testo teatrale orale e scritto, dal testo allo spettacolo: i tanti linguaggi del teatro);
4. Scrittura cinematografica (cortometraggio, lungometraggio, video d’arte e di documentazione);
5. Scrittura fotografica e multimedialità.

L’attività d’aula sarà integrata da laboratori di lettura a tema, guidati da autori affermati provenienti dal panorama letterario contemporaneo nazionale. I laboratori saranno gratuiti per gli iscritti ma aperti anche a un pubblico esterno, previa iscrizione.

Tutti i corsi si articoleranno mediante incontri settimanali della durata di due ore ciascuno e si svilupperanno nell’arco del periodo ottobre/aprile.

Ciascun corso sarà preceduto da un dibattito introduttivo ai diversi generi letterari e in quell’occasione verranno formati i gruppi di lavoro in cui l'unica regola sarà “giocare” con le parole e con le immagini, e intanto sui fogli bianchi si imprimeranno i segni di tante “storie” possibili. Così, dando voce al talento di ciascuno, prenderà il via l'avventura di diventare “autore”, percorrendo le strade della creatività, segnate da tanti modelli proposti dalla tradizione (che impareremo a conoscere da diligenti aspiranti scrittori!), ma anche dai tanti spazi di sperimentazione (che percorreremo in piena autonomia con l'emozione della scoperta!!).

Durante il percorso si prevede che ai partecipanti venga consentita la pubblicazione dei propri lavori sia in formato cartaceo che on line, sul sito della scuola, condividendoli con la piccola comunità di autori.

Agli iscritti sarà fornito materiale didattico in formato cartaceo e/o su CD-Rom.
Sono inoltre in corso di attivazione collaborazioni esterne con case editrici per la stampa e la divulgazione dei lavori migliori realizzati durante i corsi.

• I DOCENTI:
Lorenza Colicigno, instancabile animatrice culturale. A lei si debbono numerose e qualificate iniziative di carattere letterario e didattico. Dal Novembre 2000 tiene a Potenza laboratori di scrittura creativa in archivi, biblioteche, scuole e spazi urbani. I suoi laboratori di scrittura creativa sono stati pubblicati in volumi, a cura di alcune scuole medie, come quelle di Genzano, Stigliano e Potenza.

Elisa Laraia: Art Director del LAP Laboratorio permanente di Arte Pubblica, nell'ambito della sua attività artistica legata ai linguaggi multimediali, fotografia, video, performance, urban screen, cura laboratori di scrittura visiva rivolti a ragazzi ed adulti

Anna Sammartino/Cynthia Moreland, rispettivamente docente esperto in didattica delle lingue straniere e docente madrelingua, responsabili del programma bilinguismo nell’ambito dei laboratori di scrittura creativa rivolti ai ragazzi.

Tra gli autori dei laboratori a tema citiamo in questa sede il traduttore e autore per ragazzi, Mario Pennacchio. Tra i suoi lavori più recenti, Il Quaderno delle Filastrocche (2013) pubblicato da Kellermann. Nel dicembre 2014 il libro è stato presentato a Roma alla mostra Più Libri Più Liberi. È membro del prestigiosissimo team Disney per la traduzione di libri e audio-libri per ragazzi.

• IL PRESUPPOSTO:
La scrittura creativa non può essere insegnata; ma si possono aiutare e stimolare le persone a pensare e a comunicare manipolando le parole, grazie all’utilizzo di tecniche specifiche apprese mediante esercizi giocosi e coinvolgenti. Allenare la mente, lavorando con le parole, contribuirà a implementare le competenze linguistiche (lessicali e semantiche) di ciascun individuo, sia esso adulto o bambino, che in un contesto sociale che privilegia la fruizione di immagini, vedrà arricchirsi la propria vita personale prima ancora che culturale.

• L’IMPOSTAZIONE:
L’impostazione tecnica della scuola prevede un accompagnamento, a guida “leggera”, dalla scrittura libera alla scrittura di progetto, avvicinando gradualmente i partecipanti al concetto di genere letterario.
Le fasi di approccio alla scrittura sono essenzialmente due: 1 – fase della scrittura spontanea (scrittura in libertà): parole chiave: “libera – mente” e “piacevol - mente” ; 2 – graduale inserimento di elementi teorici, di pari passo con la crescita dell'esigenza degli stessi corsisti a veder concretizzarsi la loro identità di “scrittori” e di “autori”, rafforzata dal confronto con autori classici e contemporanei, di volta in volta assunti come punti di riferimento; 3a – la produzione di “libri” e la loro divulgazione: simulazioni di editing, stampa e divulgazione; 3b – la rappresentazione teatrale come verifica dal vivo del percorso compiuto; 3c – il reading come pratica pubblica della scrittura/lettura.

• REQUISITI:
per accedere a uno dei corsi di scrittura gestiti dalla Smartform è richiesta, oltre a un’intensa passione per la letteratura, la voglia di divertirsi e di giocare con le parole per comunicare, per esprimere sogni, ideali, sensazioni; per raccontare le proprie esperienze più profonde. Perché scrivere ricorrendo alla finzione (letteraria) è più accattivante del reale e, a volte, può essere più vicino alla verità.

• CARATTERI DISTINTIVI:
Nella sezione dedicata ai ragazzi (scuola primaria e scuola media), sarà introdotto il bilinguismo (italiano/inglese). Favorendo la capacità di apprendimento di due lingue all’interno del percorso di scrittura creativa, attraverso il gioco si educheranno i bambini all’ampliamento degli orizzonti mentali e all’apprezzamento di altre culture. Il desiderio di “promuovere l'apprendimento delle lingue e la diversità linguistica” è tra le priorità del Centro.
L’idea di approcciare i laboratori di scrittura creativa nelle due lingue (italiano e inglese), nasce dall’esperienza maturata dalla Smartform in campo linguistico in quanto Centro Esami Trinity College London, abilitato al programma Trinity Stars, Young Performers in English Award, School Show Award. I Trinity Stars Awards sono ideati al fine di incoraggiare l'insegnamento e l'apprendimento delle competenze in lingua inglese sin dalla tenera età attraverso la musica, la poesia, le strategie teatrali, il mimo, i giochi e lo storytelling.
Il Trinity College di Londra è un Ente Certificatore (Examination Board) dal 1870. Opera in 60 paesi nel mondo ed è riconosciuto dalla Qualification and Curriculum Authority (QCA).
Trinity è incluso nell'elenco degli Enti certificatori pubblicato dal Ministero Italiano della Pubblica Istruzione il 12/07/2012 (Prot. AOODGAI/10899) ed aggiornato il 28/01/2013 (Prot. AOODGAI/1200).

• COME ISCRIVERSI:
Per le iscrizioni bisogna rivolgersi alla Segreteria della Scuola, contattando i referenti via mail (info@smartformpotenza.it) oppure via telefono (0971/745973 – 347/7292012) o, ancora, recandosi personalmente presso la sede della Smartform Srl in Via del Gallitello, 91 a Potenza.
Info: www.smartformpotenza.it
Facebook: smartform, formazione & istruzione – Potenza .

• NUMERO CHIUSO DI PARTECIPANTI:
La frequenza alle lezioni è prevista per un numero non superiore ai 10 iscritti per ciascun corso, affinché ogni partecipante possa essere seguito con la giusta dedizione.

• UDITORI:
Ogni corso del livello base può essere seguito da un numero massimo di 3 uditori, previa iscrizione e versamento di una quota di partecipazione.

• IL CALENDARIO degli incontri per il primo anno, 2015/2016, è il seguente:

- ogni venerdì dalle 19 alle 21 (adulti);
- ogni mercoledì dalle 18 alle 20 (ragazzi).

E a questo punto…
per chi si trovi "Nei pressi del circolo Pickwick" vale questo avviso:
se vi incuriosisce un certo sommesso mormorio e la vista di parole in attesa, pronte, forse, a farsi trascinare da turbini di vento o a farsi bagnare dalla pioggia o, addirittura, a farsi rapire da qualche grafomane impenitente, non dovete fare altro che accostarvi e mettervi in ascolto, prima che volino via o che qualcuno se le porti chissà dove. Hanno voglia di raccontare e di ascoltare storie...
"Nei pressi del circolo Pickwick" accadono queste magie, e non aspettano altro che voi le facciate vivere.

Scarica il manifesto della scuola di scrittura creativa:

Presentazione del libro di Mimmo Sammartino
“Il paese dei segreti addii”


Incontro con l'autore - un commento di Lorenza Colicigno

Mimmo Sammartino e Il paese dei segreti addii

Parto con un “grazie”, non retorico, ad Anna Sammartino ed Elda Rizzitelli, insieme abbiamo costruito qualcosa che mancava in questa città, che pur pullula di scrittori e aspiranti tali: non laboratori estemporanei, ma una vera e propria scuola, cui, poi, abbiamo dato un nome scherzoso, per recuperare sul piano della leggerezza che inevitabilmente il termine “scuola” mette in crisi. “Nei pressi del circolo Pickwick” è una scuola biennale, ma è una scuola in cui termini come “libera-mente, spontanea-mente, piacevol-mente”, si coniugano con “consapevol-mente”, cioè con l'invito ad una scrittura fatta di piacere e nello stesso tempo di rigore e precisione. “Uno scrittore deve avere dei valori e conoscere il proprio mestiere” [...]

Leggi il testo completo del commento di Lorenza Colicigno